History

Il primo Propeller Club è stato concepito a New York nel 1922 quando alcune persone interessate alle attività marittime, dall'industria ai commerci, cominciarono a frequentarsi durante le colazioni per discutere dei problemi dello sviluppo legato allo shipping. Con la fine della prima guerra mondiale si era reso disponibile un gran numero di unità mercantili. Molte di queste erano state messe in vendita dal governo degli Stati Uniti anche a privati e si poneva il problema di come utilizzarle al meglio.

Il gruppo iniziale di amici che avevano preso ad incontrasi periodicamente si espanse ben presto e nel 1923 si costituì in associazione assumendo la denominazione di Propeller Club Port of New York.

La dizione Propeller venne scelta in quanto sembrò indicare in modo molto diretto la spinta propulsiva che gli aderenti si proponevano di dare alle attività marittime.

Qualche tempo dopo cominciò a riunirsi a Boston un gruppo similare di persone che ben presto domandò al Club di New York il permesso di poter utilizzare la stessa parola Propeller per qualificare la propria attività di promozione e di sviluppo. Ricevuta l'autorizzazione, il Club di Boston fu affiliato nel 1927 a quello di New York e si costituì il Propeller Club of the United States.

Subito dopo un altro Club venne istituito a New Orleans, mentre alla Yale University un gruppo di studenti fondava lo Student Port.

La prima riunione dei quattro Club statunitensi inizialmente costituiti ebbe luogo nell'albergo Waldorf Astoria di New York City. Nel corso di tale riunione furono poste le basi per dare una organizzazione omogenea a tutti i Club allora esistenti e per creare un vero e proprio statuto. Lo scopo fu così precisato: "To promote, further and support merchant marine, transportations and communications, to promote commerce, public relations and cultural exchanges". Nel 1929 altri due Club furono costituiti rispettivamente a Tampa in Florida e a Seattle.

Il primo club oltre oceano nacque ad Amburgo in Germania nel 1932, ma si trattava in verità di un Club formato da cittadini americani che svolgevano attività marittime in quel paese. Ben presto però, sull'esempio di questo, altri Propeller Club sorsero in Europa

Nel 1932 a Genova fu fondato il Port of Genoa: il 18° nel mondo.

A Livorno il Propeller Club Port of Leghorn si costituì nel 1978 e risultò essere il 5° tra quelli italiani dopo Genova, Milano, Napoli e Venezia.

Il Club di Livorno ha svolto sempre una intensa attività di promozione ed ha espanso il suo organico sino a raggiungere nel 2002 il numero di circa 100 soci, tutti legati per la loro professione al mare ed alle attività marittime.

Di recente (aprile 2001) all'isola d'Elba e stata costituita una Sezione distaccata del Club livornese che ha 15 soci.

Hanno presieduto il Club di Livorno dalla sua fondazione:

 

- Enrico  Vincenzini (1978-1981)

- Sergio Giani  (1981-1993)

- Giuliano Corsini (1993-1999)

- Amerigo Cafferata (1999-2002)

 

Il Propeller Club of Leghorn ha una propria sede autonoma ubicata all'interno della Stazione Marittima, sede che agevola lo svolgimento delle varie attività e costituisce anche un importante punto di riferimento per i Soci e per gli appartenenti ad altri Club in transito da Livorno. La segreteria è aperta tutti giorni, escluso il sabato, dalle 10.00 alle 12.00

Siamo ben lieti di offrire a tutti gli appartenenti ai Propeller Club italiani e stranieri i nostri servizi. Potrete contattarci al seguente indirizzo:

 

Propeller Club Port of Leghorn

Calata Carrara - Stazione Marittima

57123 Livorno

Tel. e Fax 0586 829344

E-mail  intpropclubli@infinito.it